Malfunzionamento dei registratori di cassa: La risposta dell’Agenzia delle Entrate

blog

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risposta all’interpello n. 247 del 6 maggio 2022 in tema di malfunzionamento del server RT e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi.

Il punto 5 del provvedimento prevede che in caso di mancato o irregolare funzionamento, per qualsiasi motivo, del Registratore Telematico, l’esercente richiede tempestivamente l’intervento di un tecnico abilitato e, fino a quando non ne sia ripristinato il corretto funzionamento ovvero si doti di altro Registratore Telematico regolarmente in servizio, provvede all’annotazione dei dati dei corrispettivi delle singole operazioni giornaliere su apposito registro da tenere anche in modalità informatica.

Ma non è tutto. Infatti, per evitare sanzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate, il registratore di cassa telematico guasto dovrà essere posto nello stato di “fuori servizio” attraverso le funzioni disponibili nel cassetto fiscale dell’esercente.

In estrema sintesi, quindi, le azioni che l’esercente dovrà intraprendere dovranno essere:
1. la tempestiva richiesta di intervento di un tecnico specializzato;
2. la comunicazione di “fuori servizio”;
3. la corretta tenuta del registro di emergenza.

Il rispetto di tali prescrizioni e la corretta liquidazione dell’imposta portano a evitare le sanzioni previste dagli articoli 6, comma 2-bis; 11, comma 2-quinquies e 12, comma 2, del Dlgs n. 471/1997, definite in Euro 100 per ogni mancata trasmissione.

Per ogni eventuale approfondimento, La invitiamo a leggere il documento ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Malfunzionamento dei registratori di cassa:
La risposta dell’Agenzia delle Entrate

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Fatturazione Elettronica: L’obbligo per il regime forfettario

blog

Il 13 aprile scorso il Governo ha approvato un nuovo decreto urgente in attuazione del PNRR e tra le novità compare la definizione della tempistica della fatturazione elettronica per i forfettari.

Così, per tutti coloro i quali hanno scelto questo regime fiscale, viene per la prima volta introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica. Il decreto in questione riguarda circa 1,5 milioni di Partita IVA in tutta Italia.

In base a quanto si legge dalla bozza del decreto legge approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, saranno tenuti a emettere fattura elettronica a decorrere dal 1 luglio 2022:

  • i soggetti che hanno adottato il regime di vantaggio (art. 27 commi 1 e 2 del DL 98/2011)
  • i soggetti che hanno adottato il regime forfetario (art. 1 commi da 54 a 89 della L. 190/2014)
  • le associazioni sportive dilettantistiche (art. 1 e 2 della L. 398/91)

L’unica deroga emersa dal testo è relativa ai professionisti in regime forfettario che non superino i 25 mila euro di ricavi o compensi. Fino al 2024 potranno restare sulle modalità tradizionali in virtù del basso volume d’affari registrato.

Inoltre, nel terzo trimestre del 2022 sarebbe consentita una fase transitoria, ossia da luglio a settembre non scatteranno sanzioni se la fattura elettronica sarà emessa entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

Per tutti i forfettari che hanno ora due mesi di tempo per passare alla fatturazione elettronica, Media Center cube mette a disposizione un servizio dedicato che sarà in grado di rendere immediatamente comprensibile la digitalizzazione di questi processi, facilitando e velocizzando così il lavoro amministrativo.

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Il servizio Tessera Sanitaria su Nettun@Cloud

blog

In questo articolo riportiamo qualche novità sulle funzionalità del servizio Cloud Olivetti Smart e sulla normativa relativa al Sistema Tessera Sanitaria.

Come è noto, entro il 31 Luglio 2021 bisognerà trasmettere gli scontrini parlanti del primo semestre 2021. L’ultimo rilascio in cloud di fine giugno ha reso disponibili i nuovi campi richiesti dalla legge (flag opposizione, natura IVA, etc.). E’ consigliabile quindi che i progetti che vengono generati per creare i file XML siano stati prodotti successivamente a tale rilascio e quindi a partire dai primi di luglio.

Riteniamo utile ricordare i passaggi corretti per la creazione dei file xml

a. Accedere con le credenziali fornite
b. Entrare su CLOUD/DOC.FISCALI/TESSERA SANITARIA
c. Cliccare su IMPORTA DATI e verificare messaggio di conferma della avvenuta importazione
d. Selezionare il periodo di riferimento, il Punto Vendita e cliccare su CERCA
e. In questo momento viene creato il progetto e mostrati gli scontrini che possono essere modificati (ad esempio inserendo la volontà del cliente di opposizione alla pubblicazione, oppure modificando il tipo di spesa, la natura IVA, etc).
f. Si consiglia di non elaborare un unico progetto semestrale, soprattutto se si producono molti scontrini, ma di suddividere lo scontrinato del semestre in periodi trimestrali o anche mensili.
g. Generato il progetto, si consiglia di utilizzare la funzione ANALIZZA e una volta corretti eventuali errori, di cliccare su SALVA e se l’attività di controllo è terminata, su CREA XML.

Attenzione: Qualora sia necessario creare nuovamente un progetto o tutti quelli già esistenti, è necessario CANCELLARE il progetto oppure tutti quelli esistenti e ricominciare dal punto c) cliccando su IMPORTA DATI.

Nota: Ricordiamo che l’errore più ricorrente che si verifica in fase di invio del file XML restituisce il messaggio “CF codificati” oppure “CF non codificati ” a seconda della situazione.
In questo caso è necessario ricreare il file XML intervenendo sull’opzione “Codici fiscali non codificati”

Normalmente in caso di Invio all’AE da parte di SW Gestionali di terze parti i Codici fiscali devono essere NON codificati (come impostato di default).
In caso di Invio all’AE da parte dell’utente finale i Codici fiscali devono essere codificati.

Per il secondo semestre 2021 il MEF ha modificato il calendario per l’invio dei dati di Tessera Sanitaria. L’invio non sarà mensile ma sarà unico per tutto il semestre e da farsi entro gennaio 2022. A partire dai dati di Gennaio 2022 si passerà all’invio mensile.

Clicca qui per gli approfondimenti fiscali

Forse potrebbe interessarti anche questo argomento

I REGISTRATORI DI CASSA TELEMATICI

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Lotteria degli scontrini: Si parte!

blog

Con il provvedimento congiunto del 29 gennaio l’Agenzia delle dogane e dei monopoli e l’Agenzia delle entrate hanno definito le regole per il funzionamento della Lotteria e ne hanno fissato la partenza per il 1 Febbraio.

Gli acquisti di beni e servizi di almeno 1 euro pagati con strumenti elettronici, potranno generare biglietti virtuali validi per partecipare alle estrazioni che avverranno periodicamente; la prima l’11 marzo 2021.

La lotteria nazionale degli scontrini è il concorso gratuito che permette di partecipare all’estrazione a sorte di premi in denaro mediante l’acquisto di beni o servizi effettuati esclusivamente con pagamento elettronico presso gli esercenti obbligati alla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi.

Ai fini della partecipazione alla lotteria il consumatore esibisce all’esercente, al momento dell’acquisto, il proprio codice lotteria (alfanumerico, composto da 8 caratteri, che viene associato al codice fiscale del consumatore) senza obbligo alcuno di identificazione.

Tale codice identificativo è generato utilizzando l’apposita funzionalità messa a disposizione nell’area pubblica “www.lotteriadegliscontrini.gov”.

Spetterà un biglietto virtuale per ogni euro speso fino a un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1000 euro; se l’importo speso è superiore a un euro, l’eventuale cifra decimale superiore a 49 centesimi produrrà comunque un altro biglietto virtuale.
Non saranno validi ai fini della lotteria gli scontrini corrispondenti ad acquisti effettuati online o nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione.
Non partecipano alla lotteria, inoltre, gli acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale a fini di detrazione o deduzione fiscale.

 

Per partecipare alla Lotteria, è indispensabile:

  • Verificare che la cassa sia collegata alla rete (Internet)
  • La cassa deve essere aggiornata e programmata alla nuova funzionalità “Lotteria”
  • Consigliato: configurare e collegare un lettore di codici a barre.

Dal 1 gennaio 2021, tutti i sistemi di cassa Olivetti sono già aggiornati e pronti per la gestione della Lotteria degli Scontrini ed i nuovi Tracciati dei corrispettivi XML 7.

Comunicato stampa dell’agenzia delle entrate

Lotteria degli Scontrini:
cos’è e come funziona

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Fattura Elettronica: tipo documento e natura IVA

blog

Relativamente alla Fatturazione Elettronica, dal 01/01/2021 sono state introdotte nuove codifiche inerenti il Tipo Documento. Infatti, a seconda della tipologia documento che l’operatore dovrà utilizzare (fattura differita, fattura accompagnatoria, fattura immediata, di acconto ecc…) Mago sarà in grado di indicare il codice “Tipo Documento” da assegnare; l’impostazione è disponibile all’interno dei documenti, nella tile “Altri Dati”. 

Il dato sarà riproposto in automatico dal gestionale in base alla tipologia di documento che si sta emettendo.

Tale informazione, quindi, non deve essere associata al Modello Contabile legato alla fattura ma sarà direttamente riproposta in automatico da Mago.

Per la Fatturazione Elettronica sono state inoltre introdotte nuove codifiche inerenti la Natura IVA all’interno dei codici IVA con aliquota uguale a 0.

Definire queste informazioni è semplicissimo: basta selezionare la funzione “Codici IVA” disponibile nella tile Amministrazione | menu Tabelle

Nella tile Comunicazioni Digitali, selezionare il codice IVA sul quale definire la Natura

Per avere un database adeguato è necessario che Mago4 sia aggiornato, come minimo, alla versione 2.6.3 con le patch MDC e ESP specifiche.

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Lotteria degli scontrini: è obbligatoria? Facciamo chiarezza

blog

Lotteria degli scontrini obbligatoria per l’esercente o no? Non ci sono sanzioni in caso di rifiuto di acquisizione del codice per partecipare alle estrazioni, ma c’è la possibilità di segnalazione da parte del cliente. È invece obbligatorio l’aggiornamento dei registratori di cassa, anche quelli già abilitati all’invio dei corrispettivi, al nuovo tracciato e alle specifiche tecniche dell’Agenzia delle Entrate, in vigore dal 1° gennaio 2021.

Dopo l’avvio della fase di richiesta del codice da parte dei consumatori, i negozianti si interrogano sulla possibilità di non aderire alla Lotteria degli Scontrini, il cui avvio è previsto dal 1° gennaio 2021.

La lotteria degli scontrini non piace agli esercenti, ed il motivo è che l’avvio del gioco a premi di Stato, affianca alla promessa di premi in denaro di importo consistente, la necessità di adeguare i registratori di cassa già in uso, anche quelli già abilitati alla trasmissione dei corrispettivi telematici; un adeguamento che non è gratuito, ma che comporta – in un periodo già pesante sul fronte economico – l’obbligo di sostenere nuovi costi per restare al passo con gli sviluppi del sistema fiscale.

Va altresì detto che registrare e trasmettere il codice lotteria del cliente non è obbligatorio per l’esercente e l’omissione non è sanzionata, nonostante il Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020 aveva inizialmente previsto una sanzione da 100 a 500 euro per l’esercente che avesse rifiutato di acquisire il codice del cliente ed omesso di trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati della cessione o prestazione.

Una misura punitiva cancellata in sede di conversione del decreto, e sostituita dalla facoltà di delazione da parte del cliente, il quale potrà comunicare la circostanza all’Agenzia delle Entrate, tramite una sezione dedicata del portale Lotteria. La segnalazione finirà nel calderone delle informazioni utilizzate sia dalla Guardia di Finanza che dall’Agenzia delle Entrate per la messa a punto delle attività di analisi del rischio evasione.

Chiarito che non sono previste sanzioni in caso di mancata acquisizione del codice lotteria, resta in capo all’esercente l’obbligo di adeguamento dei registratori di cassa in uso, non solo quelli non ancora aggiornati alla memorizzazione e all’invio telematico dei corrispettivi, ma anche quelli già pronti all’avvio a pieno regime dello scontrino elettronico.

Lotteria degli Scontrini: cos’è e come funziona ->

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925