La gestione delle autofatture con Mago4

blog

Dal prossimo 1° luglio, come da Legge di Bilancio 2022, si rende obbligatoria la trasmissione al Sistema di Interscambio (SdI) dell’autofattura relativa sia al “Reverse Charge interno” che al “Reverse Charge esterno” (intracomunitario ed extracomunitario).

In tal senso sono stati previsti una serie di aggiornamenti per adeguarsi a tale normativa. Per i clienti che utilizzano Mago4 questo significa essere almeno alla release 3.4 o ad una versione successiva.

Per verificare in autonomia la sua attuale versione di Mago4 può, dal menu principale, seguire i seguenti passaggi:

 

  • Cliccare sull’icona a forma di “omino” – in alto a destra – poi su “Impostazioni”:
  • Cliccare su “Informazioni Prodotto” e individuare la voce “Versione Installazione”:

Qualora la sua versione sia antecedente alla 3.4.0 e sia interessato alla gestione delle autofatture, è richiesta una comunicazione di interesse, così da definire un appuntamento con il nostro personale tecnico, contattandoci all’indirizzo email sviluppo@mediacentercube.it

Per sapere cosa è stato previsto in Mago4 e verificare le nuova funzionalità, è a sua disposizione la Guida alla gestione delle autofatture che potrà essere richiesta inviando una mail a info@mediacentercube.it.

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Malfunzionamento dei registratori di cassa: La risposta dell’Agenzia delle Entrate

blog

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risposta all’interpello n. 247 del 6 maggio 2022 in tema di malfunzionamento del server RT e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi.

Il punto 5 del provvedimento prevede che in caso di mancato o irregolare funzionamento, per qualsiasi motivo, del Registratore Telematico, l’esercente richiede tempestivamente l’intervento di un tecnico abilitato e, fino a quando non ne sia ripristinato il corretto funzionamento ovvero si doti di altro Registratore Telematico regolarmente in servizio, provvede all’annotazione dei dati dei corrispettivi delle singole operazioni giornaliere su apposito registro da tenere anche in modalità informatica.

Ma non è tutto. Infatti, per evitare sanzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate, il registratore di cassa telematico guasto dovrà essere posto nello stato di “fuori servizio” attraverso le funzioni disponibili nel cassetto fiscale dell’esercente.

In estrema sintesi, quindi, le azioni che l’esercente dovrà intraprendere dovranno essere:
1. la tempestiva richiesta di intervento di un tecnico specializzato;
2. la comunicazione di “fuori servizio”;
3. la corretta tenuta del registro di emergenza.

Il rispetto di tali prescrizioni e la corretta liquidazione dell’imposta portano a evitare le sanzioni previste dagli articoli 6, comma 2-bis; 11, comma 2-quinquies e 12, comma 2, del Dlgs n. 471/1997, definite in Euro 100 per ogni mancata trasmissione.

Per ogni eventuale approfondimento, La invitiamo a leggere il documento ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Malfunzionamento dei registratori di cassa:
La risposta dell’Agenzia delle Entrate

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Fatturazione Elettronica: L’obbligo per il regime forfettario

blog

Il 13 aprile scorso il Governo ha approvato un nuovo decreto urgente in attuazione del PNRR e tra le novità compare la definizione della tempistica della fatturazione elettronica per i forfettari.

Così, per tutti coloro i quali hanno scelto questo regime fiscale, viene per la prima volta introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica. Il decreto in questione riguarda circa 1,5 milioni di Partita IVA in tutta Italia.

In base a quanto si legge dalla bozza del decreto legge approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, saranno tenuti a emettere fattura elettronica a decorrere dal 1 luglio 2022:

  • i soggetti che hanno adottato il regime di vantaggio (art. 27 commi 1 e 2 del DL 98/2011)
  • i soggetti che hanno adottato il regime forfetario (art. 1 commi da 54 a 89 della L. 190/2014)
  • le associazioni sportive dilettantistiche (art. 1 e 2 della L. 398/91)

L’unica deroga emersa dal testo è relativa ai professionisti in regime forfettario che non superino i 25 mila euro di ricavi o compensi. Fino al 2024 potranno restare sulle modalità tradizionali in virtù del basso volume d’affari registrato.

Inoltre, nel terzo trimestre del 2022 sarebbe consentita una fase transitoria, ossia da luglio a settembre non scatteranno sanzioni se la fattura elettronica sarà emessa entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

Per tutti i forfettari che hanno ora due mesi di tempo per passare alla fatturazione elettronica, Media Center cube mette a disposizione un servizio dedicato che sarà in grado di rendere immediatamente comprensibile la digitalizzazione di questi processi, facilitando e velocizzando così il lavoro amministrativo.

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Fatturazione Elettronica: Proroga Esterometro 2022

blog

Il Decreto Fiscale 2022 (D.L. n. 146/2021) rinvia al 1 luglio 2022 l’obbligo per i contribuenti soggetti a fatturazione elettronica di inviare a SdI, sotto forma di fatture XML, i dati delle fatture emesse verso soggetti esteri e delle fatture relative gli acquisti dall’estero, posticipando quindi la data di abolizione del c.d. “Esterometro”.

In precedenza la Legge di bilancio 178 /2020 (legge di Bilancio 2021), aveva fissato tale obbligo a partire dal 1 gennaio 2022.

La possibilità di utilizzare i tipi documento TD01; TD17; TD18; TD19 per comunicare i dati delle operazioni attive e passive effettuate con soggetti non stabiliti rimane comunque facoltativa.

Per coloro che hanno già provveduto all’adeguamento dei propri sistemi e flussi di fatturazione si tratta quindi, già da ora, di una soluzione alternativa alla trasmissione dei dati per via telematica all’Agenzia delle Entrate da eseguire nelle consuete modalità, utilizzando cioè l’apposito tracciato XML (Esterometro), con periodicità trimestrale.

Ricordiamo che non è invece necessaria la trasmissione dei dati relativi alle operazioni per le quali sia stata emessa una bolletta doganale oppure emessa o ricevuta una fattura elettronica mediante il Sistema di Interscambio.

Fino al al 30 giugno 2022 vi sono quindi due modalità alternative per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle operazioni transfrontaliere:

1) Esterometro:

predisposizione e invio telematico di un file contenente i dati delle operazioni, attive e passive, effettuate nel trimestre di riferimento.

2) Sistema di Interscambio:

Per le fatture attive relative alle operazioni effettuate nei confronti di soggetti non stabiliti in Italia, emissione di una e-fattura valorizzando il campo “codice destinatario” con “XXXXXXX”.
Per le fatture passive ricevute in modalità analogica dai fornitori esteri, la generazione di una e-fattura di tipo TD17, TD18 o TD19.

Le tempistiche di trasmissione al Sistema di Interscambio sono le seguenti:

Per le fatture attive deve avvenire entro i termini di emissione delle fatture o dei documenti che ne certificano i corrispettivi, vale a dire entro 12 giorni dall’effettuazione della cessione o prestazione o entro il diverso termine stabilito da specifiche disposizioni (ad esempio, giorno 15 del mese successivo in caso di fatturazione differita);

Per le fatture passive, invece è effettuata entro il 15mo giorno del mese successivo a quello del ricevimento del documento comprovante l’operazione o di effettuazione dell’operazione stessa.

Restiamo a disposizione per qualunque chiarimento.

Cordiali saluti

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Conservazione Digitale: Nuove Linee Guida AgID

blog

Gentile Cliente,

dal 1 gennaio 2022 entreranno in vigore le nuove “Linee Guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici” (QUI) emanate da AgID (Agenzia per l’Italia Digitale).

I nuovi dettami saranno vincolanti e avranno effetti rilevanti sull’intero ciclo di vita di tutti i documenti digitali: introducono numerosi metadati obbligatori, aggiuntivi rispetto a quelli già previsti finora, i quali dovranno accompagnare i documenti in conservazione.

Adeguamento tecnico
Zucchetti ha adottato una strategia per cui l’operazione di adeguamento sarà trasparente per l’utilizzatore finale, al quale non sarà richiesta alcuna azione, e senza alcun costo aggiuntivo. L’intervento garantirà che tutti i documenti conservati nell’ambiente di conservazione di Zucchetti rispettino le previsioni delle citate Linee guida.

Informativa
Oltre che sul fronte tecnico, la revisione dei metadati avrà impatti anche sulle condizioni generali che regolano il servizio e, in tal senso, riceverà una comunicazione apposita con la quale verranno fornite le informazioni salienti e, a seconda delle caratteristiche contrattuali, l’invito ad un apposito webinar informativo, organizzato nelle prossime settimane.

Il manuale della conservazione
Le nuove linee guida, infine, sottolineano che il Responsabile della Conservazione di ciascuna azienda è tenuto alla predisposizione del proprio manuale della conservazione, sotto forma di documento digitale.
In questo senso, per venire incontro ai propri clienti, Zucchetti mette a disposizione il template di un manuale che il Responsabile della conservazione potrà personalizzare e conservare nel proprio ambiente di lavoro, in formato PDF e firmato digitalmente.

A breve sarà quindi nostra premura fornirle il template del manuale e le istruzioni per il suo caricamento nel sistema di conservazione. A questo proposito, precisiamo che il template del Manuale della conservazione predisposto da Zucchetti viene messo a disposizione del cliente a titolo esemplificativo, e la sua adozione non è da considerarsi vincolante.
L’elaborazione del documento, anche se curata con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per eventuali involontari errori o inesattezze.

Cordiali saluti

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

Digital Hub – dismissione definitiva protocolli TLS 1.0 e 1.1

blog

La dismissione da parte di Digital Hub dei protocolli di sicurezza TLS 1.0 e 1.1 diventerà definitiva a partire dal prossimo 30 Novembre, come si può vedere dalla comunicazione già inviata nel novembre 2020 e che trovate sempre disponibile nel nostro sito a questo link

Verranno supportati solamente i protocolli di versione 1.2 e successiva, migliori dal punto di vista della sicurezza.
Tale aggiornamento, già previsto per lo scorso anno, è stato via via prorogato per dare più tempo all’aggiornamento del parco clienti.

Ricordiamo che i prodotti Mago.Net e Mago4 sono stati aggiornati già all’epoca con pubblicazioni di release e pacchetti che gestiscono correttamente tale cambiamento nelle comunicazioni con Digital Hub (indispensabili per la Fatturazione Elettronica):

  • Mago.Net: 3.14.15, Comunicazioni Digitali P003 e ESP P002 o release successive
  • Mago4: 3.0, Comunicazioni Digitali P001 e ESP P005 o release successive

È importante che il S.O. su cui sono installati i prodotti sia predisposto per tale protocollo: i sistemi più moderni lo sono già, per altri più datati è necessario verificare che – se disponibili- siano state installate tutte le più recenti patch rilasciate da Microsoft. Tali aggiornamenti risultano disponibili per tutti i S.O. a partire da Windows 7 SP1 e Windows Server 2008 R2 SP1.
Sistemi più vecchi non supportano il TLS 1.2

È quindi indispensabile verificare che le installazioni, nella componente server e nei client che utilizzano funzionalità della Fatturazione Elettronica, soddisfino i requisiti minimi di cui sopra. In mancanza di questo l’invio delle Fatture Elettroniche smetterà di funzionare.

Per facilitare le verifiche abbiamo reso disponibile due Tool per Mago4 e per Mago.Net grazie ai quali potrete effettuare il test dei vostri sistemi, in autonomia; sarà sufficiente unzippare il file relativo al gestionale in licenza d’uso ed eseguirlo sul Server e su ogni PC per ricevere il responso entro pochi secondi.
Nel caso aveste necessità di un affiancamento, siamo disponibili ai soliti recapiti che, per vostra comodità riportiamo di seguito:
Tel. 070670593
mail: sviluppo@mediacentercube.it
web: https://www.mediacentercube.it/index.php/assistenza/

Sappiamo interpretare i tuoi bisogni e tradurli in soluzioni

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8 – 09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925

MEDIA CENTER cube s.r.l.

Via Renato Prunas 8
09126 Cagliari

(+39) 070670593
info@mediacentercube.it
postmaster@pec.mediacentercube.it

P.IVA 02197430925